29.12.07

Questo è WILLY MONKEY


E' il protagonista di un progetto ideato a tre teste (Michela, Daniela Zaccagnino ed io) e scritto a 4 mani (Daniela ed io).
L'idea è partita quasi per prova, per vedere cosa poteva venire fuori collaborando con una persona pescata da fuori studio.
Daniela aveva da poco proposto il soggetto per Eternopolis, ci aveva dato l'impressione di una persona con buone idee, diverse dalle nostre, e facile all'entusiasmo (cosa importante ^___- )

Nel giro di un mese, quest'estate, erano pronti i soggetti per tutta la prima miniserie.
Una storia con personaggi antropomorfi, ambientata in una colorata e magica India coloniale di fine '800.

Ho fatto gli studi dei personaggi: Willy, scimmiotto inglese, un po' zotico, istintivo, ma di buon cuore.


Radha, la principessa dei Pennuti, gli Indiani, bella, aristocratica e con alcuni segreti.

La gattina cinese Kit Mei, piccola, acrobatica, furba.

Ed il grassoccio Zak, più intelligente del cugino Willy, ma con alcuni problemi personali.

Questi i principali.
Tutto ruota attorno ad una ricerca, molto classico, ma anche alle interazioni tra personaggi, adolescenti moderni, a dispetto dell'epoca e del loro aspetto.
Alla fine, abbiamo finito col mettere in campo una società multietnica, in cui convivono esseri di razze (molto) diverse, che si amano e si odiano per motivi personali e sociali.

Beh, manca solo l'editore ^___- (ma ci stiamo lavorando).

Dopo essere partito con grande entusiasmo, si è un po' arenato per mancanza di tempo, ma lo porterò avanti, se non altro per il lavoro fatto da Daniela e dai validissimi coloristi (in primis), Ivan Annibali e Marina Iovine, davvero professionali, e dai giovani disegnatori Roberta Pierpaoli, Michele Buscalferri, Nicola Zanni, Michele Arcangeli, che si sono prestati a questa follia.

21.12.07

BUONE FESTE!! e considerazioni su un anno passato.

Quest'anno toccava a me illustrare il biglietto di auguri, così eccolo qui.

Questo 2007 è stato parecchio pieno, soprattutto di cose belle. Facendo una graduatoria, posso dire che le cose più importanti sono state il corso di acquerelli di Youliana Manoleva e quello di illustrazione di Valentina Mai, all'Artelier di Padova.
Grazie a loro sono tornata a disegnare più seriamente di prima, ma, soprattutto, ho imparato a colorare, cosa che fino a questo gennaio 2007 non avevo mai fatto ^^

E ho scoperto cosa vuol dire vedere un'immagine finalmente finita. Col colore digitale non riuscivo a considerarla davvero completa o comunque non abbastanza personale.

Adesso invece sono soddisfatta, e, anche se so che ho ancora strada da fare, credo che a volte l'importante sia intraprendere la giusta direzione, il resto verrà, mano a mano che si procede.

12.12.07

Alla Fiera del Libro per Ragazzi di Bologna

Ho scoperto, grazie alla mia insegnante del corso di illustrazione, Valentina Mai, che, mandando alla Fiera del Libro per ragazzi di Bo una serie di cinque illustrazioni che riguardano la stessa storia, oltre a partecipare alla selezione per la Mostra, si ottiene anche un'entrata gratis.

Questo mi ha convinto a provare ^___-

Alcune delle illustrazioni di questa storia le avevo già postate, di nuove ce ne sono solo 2, la prima e l'ultima.

10.12.07

SIMON le tavole


E così il lavoro è cominciato.
In realtà è già da un po' che sono sui lay out, che non sono belli come quelli che si vedono negli Art of... >___<
E' solo da un paio di giorni, però, che mi sono messa sulle tavole, realizzandone ben 2.

La mia intenzione è di usare l'acquerello nero, aiutato dalla matita e dal pastello, sempre nero, visto che la pubblicazione sarà in bn. Magari qualche macchia di acrilico bianco.

Ora (in settimana) devo fare delle prove di colorazione, così, visto che questo sabato vado a Bergamo, le porto a Max e Mario dell'Arcadia.

Cos'è SIMON, in effetti?
Com'è nata l'idea, ormai oltre un anno fa?

Posterò qualche info prossimamente ^___-