25.7.14

La Strada dei Passi Perduti: qualcosa in più sulla storia

Approfondimenti sulla storia in programma!
per maggiori informazioni visitate LA MIA PAGINA PATREON


Inteso come un volume unico, è una storia dai toni a volte cupi e a volte divertenti, che parla di morte e sogni, di ricordi e occasioni perdute, ma anche di riscatto e, soprattutto, di amore.

Si racconta di una specie di Purgatorio, un territorio arido e ostile, in cui un circo cadente ospita artisti falliti, smarriti nel senso più completo del termine, che devono trovare la Strada, uscire dal vicolo cieco in cui si sono cacciati e riprendere il Viaggio.
Non si chiarisce se sono anime in cerca della strada per il Paradiso o se, semplicemente, la storia è una allegoria della nostra vita, del momento in cui ci sentiamo perduti, senza una meta da raggiungere, e cerchiamo di capire dove andare.

La loro guida è un ragazzino viziato e odioso, Stanley, che ha ereditato la carica di Direttore del Circo. Anch'egli è smarrito, ma grazie alla sua giovane età, è meno appesantito da brutte esperienze e rimpianti.


A fare da contraltare, un Venditore di mappe stradali che cerca di vendere loro la rottaverso la Città delle Occasioni (una sorta di Paese dei Balocchi, dove ognuno potrà far sfoggio delle proprie doti o meglio, tornare ad essere quello che era un tempo). In realtà, la Città delle Occasioni rappresenta l'Illusione, un appagamento ottenuto non attraverso la ricerca della Felicità, ma scambiando la propria Felicità con l'illusione della stessa, sogni travestiti da realtà.



 In a dry and hostile place, the ruin of what once was a Circus tent is the fragile shelter of a bunch broken artists, losers lost in memories of a golden Yesterday and in search of The Road which will lead them out of that desert.
It is unclear if they're souls searching for a way to reach Heaven or if the story is an allegory of that moment in our lives when we feel lost, without a goal, trying to understand where to go. (Maybe I'll leave the decision to the reader ^^ ).
Their leader is a grim, spoiled boy, Stanley, whom inherited the role of Director of that Circus. He's lost too but, maybe because so young, he hasn't that burden of memories and regrets and his Granpa left him a suitcase (literally) of letters full of hope.
Around them, like a shark or a tempting snake, the Map Road Seller tries to sell them the rout to the Land of the Last Chance, a place where you can be what you were or what you'd like to be.
Sadly, everything in that place is just an illusion, you give your dreams away to get an immediate and deceitful (but everlasting, they say) happiness.

So I ask who are you? One who struggle to reach your happiness and your dreams (building the Circus and facing your fears) or one who give those dreams away to get a safe place to live, no matter if your mind is fed with lies? After all, sometimes lies are just what we need to be happy.



1 commento:

arturo alessandri ha detto...

Molto interessante la trama della 'Strada dei passi perduti'è senza dubbio più vicina alla letteratura che al cartoon.Hai pensato ad una versione ampliata e ad un testo che possa diventare una storia con risvolti morali ed esistenziali importanti, che la trama di per se già suggerisce?Molto interessante anche la grafica ed il monocromo esalta le qualità creative del disegnatore /ce.Complimenti. Arturo Alessandri. (ti mando una mail per spiegarti chi sono)