29.1.09

MAKING OF... un'illustrazione semplice semplice.

In questo periodo sto facendo varie prove con i colori: acquerelli e gli acrilici.
Visto che ci sono, ho pensato di mettere le diverse fasi di lavorazione dell'ultimo disegno fatto, una cosa semplice semplice, con la spiegazione del processo creativo.

Stavolta ho usato una carta abbastanza buona, 100% cotone a grana grossa (come si può vedere dalle illustrazioni, non le ho ripulite tanto apposta).
Ho fatto il disegno a matita leggera e poi ci ho dato pure una sgommata con la gomma pane, tanto per lasciare solo un segno fantasma.

Da poco ho scoperto una COSA NUOVA: si tratta di bagnare o meglio inzuppare il foglio con acqua.
Io lo giro, così da operare sul retro e non sul disegno, prendo il mio pennello più grosso, un 20, e comincio a distribuire l'acqua, per bene, in ogni angolo. Poi lo metto ad asciugare.
In questo modo, quando si andrà a dipingere il disegno, essendo il foglio già impregnato d'acqua, sarà più difficile fare disastri (ossia causare espansioni senza controllo del colore).

Una volta asciugato il foglio, ho messo mano agli acquerelli e ho steso i primi colori di base, molto leggeri ed evanescenti.


Eccoli qui.
Potete anche notare che l'angolo in alto a destra, dove c'è il tetto della stalla, era ancora bagnato al momento della scansione (una svista ^^').
Il danno lì è poco, il colore è rimasto sul vetro dello scanner ed io me ne sono accorta alla scan successiva (potete vedere il pasticcio sull'illustrazione sotto ;).

Comunque, dopo la prima passata, ho dato un'altra mano di colori, questa volta più scuri e meno annacquati, dedicandomi a scurire solo alcune aree, per "tirare fuori" certi elementi.
Parti del terreno dissestato, la parte in ombra del bacile dell'acqua, per dargli un po' di volume, alcune zone del toro, per definire la muscolatura massiccia e l'interno della stalla.
Inoltre ho colorato gli uccellini, che prima erano misere sagomine (troppo piccoli per colorarli alla prima passata senza ottenere ORRIBILI risultati -macchie informi di colore e acqua che si allargano ovunque >__< ) Ecco il risultato della seconda passata: E infine, sono passata al definitivo.
Ho scurito qualche altra zona e sistemato i dettagli (tra cui i riccioli sul toro), definiti gli zoccoli, gli uccelli ed il bacile, in particolare.
E infine ho ripassato con la matita due o tre elementi per farli risaltare un po' di più.
E in un paio di ore, comprese le attese per asciugare il colore, ho finito tutto.

7 commenti:

IVAN ha detto...

mooolto fresco!
Brva!

Bubi ha detto...

Sei fantastica! Ogni volta una sorpresa!!!

Francesco Bonanno ha detto...

Ciao, sono quello che non va spesso in giro per i blog ultimamente.
Il tuo disegno mi ha messo di buon umore...fantastica l'espressione del bovino!

Luca Bonisoli ha detto...

Molto bello!
Con gli acquerelli ci sai proprio fare!

Francesca Da Sacco ha detto...

@ Ivan e Bubi, ma grazie ^___^

Ciao Francesco! Grazie di essere passato.

@ Luca: troppo buono, in realtà ogni volta che riprendo gli acquerelli scopro qualcosa di nuovo ^__^
Ora mi son messa a provare gli acrilici.

Capitan Harlock ha detto...

MMMMUUUUUUUUUU !!!

... gli manca la parola.
^___^

Gea ha detto...

molto carino, e molto interessante!!
è vero, l'espressione del toro è fantastica!! complimenti, e grazie per aver condiviso le fasi di lavorazione e i consigli!