24.1.08

Ma chi è Simon?

Simon è lui, un bambino che passa attraverso mille disavventure, non esattamente nello stile di Dickens. Non ci sono buoni sentimenti per lui, né per nessun altro.
Né veri e propri happy ending.

Non per nulla la definisco una fiaba nera, un po' grottesca, un po' allucinata (o allucinante?)
Cattiva? Dipende dalla sensibilità del lettore, credo.

Simon nasce e viene gettato via. Salvato, viene cresciuto in una gabbia, come quelle in cui crescono i polli. Venduto ad un ladro, finisce nella casa di un pedofilo che muta i bambini in bambole.
Ma lo fa davvero o è solo il modo in cui Simon vede le cose?
Attraverso occhi incapaci di vedere la realtà così com'è, forse perché troppo macchiati dalle schifezze attraverso cui è passato. O forse, al contrario, perché, nonostante tutto, Simon è rimasto innocente?

Non chiedetelo a me, non ne ho idea ^___-

Uscita: ottobre 2008 Edizioni Arcadia

6 commenti:

Luca Bonisoli ha detto...

Suona molto interessante... Non vedo l'ora di leggerlo!

Capitan Harlock ha detto...

Povero Simon... se non ce la dovesse fare potrà sempre chiamare in aiuto la FLOTTA DI VEGA.
^__^

clyde ha detto...

dovrò aspettare fino ad ottobre??????

Aiutooooooooooooooooo

clyde

Francesca Da Sacco ha detto...

Beh l'idea era di farlo uscire poco prima di Lucca ^^

Oltre al fatto che non avevo assolutamente idea di quanto ci avrei messo a fare 46 tavole ad acquerello.

Anonimo ha detto...

Simon piace molto anche me! sia lo stile che la storia. Complimenti!

Ivan

Francesca Da Sacco ha detto...

Ivan, a breve posterò l'omaggio ce mi hai fatto. Anzi, ancora grazie ^__-